Essere Dries Mertens non è affatto una cosa facile…

By
Updated: dicembre 19, 2016

Essere Dries Mertens non è affatto una cosa facile…

In 3 stagioni di Napoli non è mai stato considerato un titolare nel tridente offensivo, né da Benitez prima né da Sarri poi. Non sono bastate le sue fantastiche giocate ed i suoi gol, soprattutto nelle competizioni europee, né il fatto di essere quasi sempre decisivo subentrando a partita in corso. Tutto il suo impegno è sempre stato messo in ombra dall’Higuain o dal Callejon di turno…

Ma il talento non si vede da poche partite. Il talento, se ce l’hai, alla lunga esce fuori. E Mertens, il talento, ce l’ha eccome. Perché la capacità di spaccare in due una partita, sia partendo dall’inizio che subentrando dopo, è una cosa che solo i grandi campioni hanno, ed è una cosa che a Mertens viene in maniera naturale! In un campionato chiuso e difficile come è quello italiano soprattutto…

Gol come quello di ieri pomeriggio, prestazioni come quella di ieri pomeriggio, non sono roba da tutti!

Quest’anno, favorito dall’infortunio di Milik e dalle brutte prestazioni di Gabbiadini, sembra finalmente essersi preso il posto che gli spetta.. E se continua così, sono proprio curioso di vedere se lo faranno sedere di nuovo in panchina.

Maurizio Gerardo

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *