In Australia il re diventa leggenda!

By
Updated: gennaio 29, 2017

In tanti hanno sperato che Federer potesse alzare ancora le braccia al cielo come ha fatto oggi per la 18esima volta nella sua incredibile carriera. Ma chi avrebbe mai detto che sarebbe successo davvero? A 35 anni, dopo essere stato fuori per diversi mesi per un infortunio, dopo esserci andato vicino in diverse occasioni ma sempre stoppato a qualche passo dal traguardo? Oggi però quelle speranze sono diventate realtà, un insieme di emozioni si potevano percepire nello sguardo dello svizzero che si è preso la rivincita della sfida del 2009, battuto qui al quinto da Rafa Nadal. Anche oggi lo spagnolo ci è andato vicino ma la brillantezza tennistica e la voglia di vincere di Federer sono risultate decisive.

Il Re, amato da molti ma rispettato da tutti ha vinto il suo 18esimo slam. Da grandissimo campione si è tramutato in una leggenda vivente. E farlo contro un altro campione del calibro di Nadal è ancora più incredibile.
Durante la cerimonia di premiazione entrambi hanno speso grandi parole di rispetto e ammirazione reciproca, lo svizzero si è poi lasciato scappare che questo potrebbe essere il suo ultimo anno sul tour. Una notizia che dopo il trionfo odierno non può sorprenderci del tutto ma se fosse davvero così, a mente fredda, non possiamo che definirci orgogliosi di aver assistito a tanti anni di grande tennis e di aver ancora la fortuna di ammirarlo per qualche mese.

Anche il torneo femminile ha visto l’affermazione di una delle più grandi campionesse di sempre, l’americana Serena Williams. La 23 volte campionessa slam ha superato proprio sua sorella maggiore Venus per diventare la più titolata di sempre e tornare al primo posto del ranking WTA.
Un torneo che ha confermato ancora una volta la sua netta superiorità potenziale su ogni pretendente al trofeo. Superiorità che ha messo in mostra nuovamente e senza timori. Un’età che avanza anche per lei ma Serena non vuole certo smettere di vincere.
Papà Richard questo lo ha insegnato bene ad entrambe le sorelle americane.

Possiamo solo aggiungere che è stato un onore per tutti noi assistere a questo memorabile torneo. Gli Australian Open si sono confermati un evento sportivo di altissimo livello dove chi vince mette sempre in mostra un gioco pazzesco.

Un grazie di cuore a Roger Federer e a Serena Williams, due grandi campioni che tanto hanno dato al tennis, e speriamo che non sia ancora finita.

Gianluca Rossino

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *