Il ritorno delle vecchie promesse ATP

By
Updated: febbraio 21, 2017

Una settimana sicuramente inusuale, ma per questo ancora più interessante, è stata quella andata in archivio domenica scorsa.
Sono tornati infatti a vincere un titolo ATP il francese Tsonga, a secco da quasi 18 mesi e l’ucraino Dolgopolov, tutto talento e poca costanza. Si sono imposti rispettivamente a Rotterdam e a Buenos Aires, entrambi contro pronostico ma con grandi prove di carattere.

Parlando di vecchie promesse non possiamo che sorridere di fronte al trionfo a Memphis di un’altro predestinato, rimasto nell’ombra del circuito maggiore fino ad ora. Parliamo di Ryan Harrison, che in terra americana ha superato in due set il georgiano Basilashvili.

Al femminile altro grande torneo della ceca Karolina Pliskova, campionessa a Doha e sempre più concreta pretendente al trono della numero uno del mondo. La tedesca Kerber infatti sembra lontana dalla forma dello scorso anno e Serena Williams non potrà certo rimanere ad alti livelli per molto tempo ancora. Quello che appare certo è l’incertezza in campo femminile, ogni settimana pronto a regalare sorprese.

Passando al capitalo italiani invece la situazione si fa sempre più preoccupante, la Vinci come già descritto nell’articolo precedente è gia fuori a Dubai mentre la Errani non ha neppure potuto difendere il titolo conquistato lo scorso anno dati i numerosi problemi fisici. Al maschile Paolo Lorenzi ci ha regalato tante soddisfazioni ma anche per lui l’eta prima o poi presenterà il conto. Non ci resta che affidarci alle nuove leve, confidando nel programma della FIT che sta tentando di crescere campioni e campionesse del tennis di domani. Un futuro che speriamo possa essere più azzurro del presente.

Gianluca Rossino

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *