Wrestling: antipasto pre-fastlane

By
Updated: marzo 1, 2017

Come promesso, eccoci giunti al nostro primo appuntamento con il report di Monday Night Raw. Puntata molto ricca quella che si è tenuta a Green Bay nel Wisconsin e che precede il ppv Fastlane.

Si comincia col botto… entra Goldberg, che contenderà a Kevin Owens il titolo di Universal Champions. Da Man parla proprio della volontà di diventare campione per poi affrontare Brock Lesnar a Wrestlmania 33. Ma ecco arrivare KO, il campione replica a Goldberg dicendo che non lo teme perchè è riuscito a battere John Cena, Dean Ambrose, Aj Style, Seth Rollins e Roman Reigns (subissato dai soliti fischi) e lui sarà il prossimo della lista. Allora Da Man gli dice facciamo una cosa combattiamo stasera. Pubblico in visibilio, KO si dirige verso il ring ma sul più bello cambia idea e torna indietro.

Incontro di coppia tra New Day contro Rusev e Jinder Mahal. Si comincia e i New Day sono subito in controllo del match, ma subentra Rusev, accompagnato dalla splendida Lana, che colpisce ripetutamente Xavier Woods cercando di schienarlo ma è solo conto di due. Cambio con Jinder Mahal che cerca di schienare Woods ma altro conto di due. Woods non riesce ad uscire da questa situazione e subisce ancora dal bulgaro che però, troppo sicuro di se prende un calcio da Xavier. Entrambi a terra riescono a dare il cambio ai loro compagnia. Big E fa piazza pulita con tre suplex, uno splash e una cross body. Xavier si prende il Tag, si lancia dalla terza corda e schiena Jinder Mahal ma è solo conto di due, causa intervento di Rusev. Il cinghialone viene distratto insieme a Lana da Kofi e la sua tromba, così Woods infligge un roll up a Mahal.. uno due e tre! I New Day vincono l’incontro.

Adesso tocca ai pesi leggeri con un incontro tra Akira Tozawa e Noam Dar. Match molto tecnico e veloce, soprattutto quando a combattere c’è il nipponico che ha facilmente la meglio sul suo avversario non prima di averlo preso un po’ in giro spaventandolo con il suo gridolino di battaglia. Tozawa schiena Noam Dar dopo un german suplex e vince l’incontro. Ma ecco sopraggiungere Bryan Kendrik che lo attacca alle spalle più volte lasciandolo al tappeto.

Tocca alle Divas con un incontro di coppia tra Sasha Banks con Bayley contro Charlotte Flair e Nia Jax

Nia Jax prende subito il controllo del match grazie alla sua forza fisica e alla sua potenza riuscendo a resistere agli attacchi di Bayley e Sasha. Entra Charlotte che continua a infliggere danni alle avversarie. Ma ecco Sasha e Bayley unire le forze contro Charlotte Flair, che si trova faccia a faccia con Bayley dopo che quest’ultima le ha portato via il titolo; titolo che cercherà di riguadagnare a Fastlane. Le due se le danno di santa ragione con scambi veloci e buona tecnica. Poi c’ è il cambio con Nia Jax che prende il sopravvento su Sasha e poi su Bayley che subisce un Legdrop e lo schienamneto finale che porta Charlotte e Jax alla vittoria.

Nel backstage Braun Strowman chiede al Mick Foley la firma definitiva per il suo match di Fastlane contro Roman Reigns oppure minaccia, e che minaccia, di intervenire in tutti i match della serata. Foley ha di che preoccuparsi.

Si ritorna con un match tra Luke Gallows vs Big Cass

Incontro singolo tra componenti di due tag team. Si comincia col gigante Big Cass che cerca di prendere subito il sopravvento ma Luke Gallows risponde colpo su colpo. Intanto a bordo ring Enzo Amore e Karl Anderson, gli altri componenti delle coppie, vengono a contatto distraendo Big Cass, cerca di approfittarne Gallows ma il gigante se ne accorge e colpisce Luke con un Big Boot.. uno due e tre e Big Cass vince l’incontro.

Altro match della serata tra Sheamus e Titus o’ Niel

Il match si disputa perché poco prima i due, alla mensa della WWE, se le sono date di santa ragione con Titus finito sul buffet..quanto buon cibo sprecato!!! Sheamus viene attaccato di entrare nel ring e l’arbitro ha il suo bene da fare per separare i due e far cominciare ufficialmente il match. Incontro rapidissimo giusto qualche scambio di colpi con un Braccio teso da parte Titus, al quale risponde Sheamus con la sua mossa finale: Brogue Kick e Titus o’Niel finisce al tappeto per il conteggio finale a favore di Sheamus.

Segmento molto interessante quella che vede protagonista Seth Rollins, che dopo essere stato il pupillo di Triple H adesso ne è diventato l’arcinemico tanto da avergli scatenato contro Samoa Joe che gli ha causato un ulteriore infortunio che forse impedirà all’architetto di prendere parte a Wrestlmania 33. Seth entra sul ring decisamente claudicante e con una stampella come sostegno. Corey Graves lo aspetta per intervistarlo. Rollins risponde alla domanda più importante e cioè che tornerà a breve nel ring, anche se i dottori non faranno in tempo a ristabilirlo completamente per Wrestlemania. Ma ecco entrare a sorpresa Triple H spalleggiato da Samoa Joe. I due circondano Seth Rollins con The Game che minaccia l’architetto dicendogli che se prova a sfidarlo per Wrestlemania, sarà il suo ultimo incontro in WWE. Allora Rollins risponde di aver detto già a sua moglie, Stephanie Mc Mahon, che non ha più nulla da perdere, perciò sarà presente a  Wrestlemania mettendo sul piatto la sua carriera in WWE.

Tempo di handicap match tra gli Shining Stars contro Big Show

Big Show continua a lavorare sodo in palestra e i risultati si vedono. Il gigante non fatica minimamente nello sbarazzarsi di questi due “cialtroni”. Pugno del KO e Chokeslam e Big Show vince facilmente.

Dopo un altro incontro dei pesi leggeri siamo giunti al match più atteso della serata:

Cesaro contro Samoa Joe

Parte forte Joe che mette all’angolo Cesaro, il quale reagisce e mette a segno diversi suplex e european uppercut. Cesaro cade malamente fuori dal ring dopo un tentativo di uppercut che samoa Joe trasforma in una rovesciata e si infortuna al ginocchio. Nonostante questo riesce ad eseguire un altro suplex su Samoa che però prende di mira a questo punto il ginocchio malandato. Tentativo di ultima spiaggia per Cesaro con la sua mossa finale Neutralizer, evitata da Samoa Joe che risponde con la sua mossa finale riuscendo a vincere un duro match, che ha messo in luce una buonissima prestazione di Cesaro.

All’improvviso, però, mentre viene intervistato il samoano viene attaccato da Sami Zayn. I due vengono a contatto e c’è bisogno dell’intervento della sicurezza per separarli.

Main Event della serata, che non sarà un incontro ma la firma del contratto tra Roman Reigns e Braun Strowman prossimi avversari a Fastlane. Entra per primo il mostro Strowman che ne ha da dire sul GM Foley definendolo debole e patetico. Foley, molto infastidito gli urla in faccia, con gran coraggio, che se non gli porterà rispetto ci saranno serie conseguenze perché lui è il General Manager di Raw. Muso duro tra i due, interrotto dalla musica di Roman Reigns, che entra accompagnato dagli immancabili fischi. Strowman lo aspetta fuori dal ring e cominciano a suonarsele di brutto arrivando addirittura a combattere tra gli spettatori presenti a bordo ring. Superman Punch e Spear di Reigns, che travolge anche un cameraman. Reigns sale per firmare il contratto, si rialza anche Strowman che subisce un altro Superman punch ma non la Spear, anzi sbatte all’angolo Reigns con una tale potenza da rompere il sostegno della terza corda. Alzando le mani in segno di trionfo.

La puntata termina qui, sinceramente mi aspettavo qualcosina in più, speriamo nel prossimo ppv Fastlane. Attendiamo numerosi i vostri commenti.

Gianfranco Picariello

1 commento

  1. Gianni

    2 marzo 2017 at 11:56

    Concordo, puntata non esaltante, buono il segmento Strowman contro Reigns anche se secondo me si va verso una vittoria di quest’ultimo a fastlane perché stanno pompando troppo Strowman come indistruttibile. Così fanno uscire Reigns rafforzato nonostante il pubblico non lo tolleri e sia sommerso dai fischi ogni volta che appare.

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *