Wrestling: Il GURU è finito?

By
Updated: marzo 3, 2017

Cari lettori, siamo un po’ scarsi con i commenti, forza! E’ ora di passare dallo show rosso di Raw a quello blu di Smackdown.

Sul ring ci sono Daniel Bryan e Shane Mc Mahon che riguardano tutti soddisfatti il finale della battle royal in cui si doveva decidere lo sfidante al titolo WWE, senonché AJ Styles e Luke Harper sono caduti, diciamo contemporaneamente, fuori dal ring non potendo determinare quindi chi tra loro due dovesse essere lo sfidante. Allora fa il suo ingresso AJ Styles che invita i due a guardare bene le immagini e a notare che lui è rimasto in piedi per ultimo e invece si trova costretto a combattere contro Luke Harper che invece ringrazia per l’opportunità.

E’ l’ora dei belli con The Miz Maryse (splendida più che mai) che per questa puntata di MizTV hanno come ospite niente meno che John Cena. Ospite muto però perché Miz gli spegne il microfono in modo da parlare solo lui e la faccia di John è tutto un programma. Miz ripercorre gli anni passati incolpando Cena di avergli fatto perdere infinite opportunità persino dopo la vittoria di quest’ultimo a WrestleMania 27. Quindi lo definisce manipolatore, geloso ed ipocrita. Finalmente tocca a Cena replicare che subito lo zittisce rispondendogli che se fosse davvero un manipolatore adesso non sarebbe sul ring con lui, ma con The Undertaker. Quindi lo minaccia che se proverà a provocarlo di nuovo sarà un uomo morto. Ma mentre sta per uscire dal ring, viene fermato da Maryse, che gli molla un gran ceffone. Cena scoppia a ridere e le dice di aver commesso un grave errore perché..perché.. ecco precipitarsi sul ring come una furia la fidanzata Nikki Bella con i coniugi Miz che però sono già scappati fuori dal ring. E così ci scappa pure un bel bacio tra Cena e Bella.

Dopo questi due piacevoli segmenti eccoci ad un incontro femminile 2-out-of-3-Falls Match tra Becky Lynch e Mickie James.

Vincerà chi riuscirà a schienare la rivale due volte su tre. Il primo punto è per la James che schiena Becky con una MickieDT. Secondo punto invece per la rossa di fuoco che va quindi sul 1-1. Terzo e decisivo round che Becky Lynch si sta aggiudicando perché è sopra l’avversaria per un abbondante conto di tre ma ecco arrivare la campionessa Alexa Bliss, che distrae l’arbitro e Mickie ne approfitta per cercare di colpirla alle spalle ed invece colpisce Alexa. Doppio tentativo di roll-up, per entrambe e definitiva mossa finale della Lynch che fa cedere la canadesa e va a vincere.

Eccoci all’atteso match tra Luke Harper e AJ Styles per stabilire finalmente chi dovrà affrontare Bray Wyatt per il titolo di campione WWE.

E’ un Harper come non lo abbiamo mai visto, spavaldo sicuro di sé che fa tremare i polsi di Style, lanciandolo contro la barricata, poi i gradoni d’acciaio e infine sul tavolo dei commentatori. Style reagisce ma Harper è motivato come non mai ed esegue le sue mosse più convincenti cercando infine con una Sitdown Powerbomb di schienare Style, ma niente da fare. Il match prosegue e Style finalmente prende il sopravvento e piazza la sua Phenomenal Forearm, uno due e tre Style vince ma l’arbitro non si è accorto che Harper aveva messo il piede sinistro sulla corda. Mentre Aj festeggia, Shane McMahon entra in scena, e fa ripartire il match spiegando quello che era successo suscitando le ire del Phenomenal che quindi si distrae consentendo ad Harper, che intanto si era rialzato di colpirlo con un Superkick che invece schianta al suolo Shane. Aj sbatte Harper contro il paletto, lo ributta nel ring, Springboard dalle corde e conto di tre. Vince AJ Style e sarà lui a contendere il titolo a Wyatt.

Tocca a Curt Hawkins contro Dean Ambrose

Il Campione Intercontinentale non fa nemmeno iniziare il match che subito compie una Dirty Deeds sull’avversario, che stramazza al suolo. Prende quindi la parola minacciando Baron Corbin, dicendogli che si sta mettendo sulla strada sbagliata e contro l’uomo sbagliato, e che se vuole la questione può risolverla ora presentandosi sul ring. Musica di Corbin che appare prontamente replicando a Ambrose che combatterà quando lui lo desidera, ricordandogli come per colpa sua ha perso una chance al WWE Championship.

Altro Match in programma quello tra Dolph Ziggler contro Apollo Crews

I due cercano di accreditarsi per un posto al sole, in particolare Apollo che proprio non riesce ad ingranare. Inzia subito ad attaccare il belloccio Dolph sbattendolo fuori dal ring e sfruttando la sua forza fisica ma l’agilità e la furbizia di Ziggler ha la meglio.

E’ il turno del campione WWE Bray Wyatt che entra sul ring e dice che non importa chi dovrà affrontare a Wrestlmania Luke Harper o AJ Styles, poiché entrambi sono mortali e per Styles sarà la fine. Poi dice che ha mandato il suo allievo Randy Orton in missione in un luogo oscuro. Ecco apparire il vincitore della Royal Rumble che si trova nel tempio della Wyatt Family dove c’è la salma di Sister Abigail della quale rimane solo lo spirito maledetto su quella sedia. Orton spiega a Wyatt che quello non è mai stato il suo tempio e che se non puoi battere i tuoi nemici allora ti devi alleare con loro e quando arriva il momento li devi distruggere. Ed è quello che farà lui. Cosparge di benzina tutta la casa, esce e dà fuoco così Wyatt perderà i suoi poteri oscuri. E’ giunta l’ora Orton affronterà il suo GURU a Wrestlmania per il titolo. Tutto questo mentre Wyatt lo implora di non farlo in preda alla disperazione quasi con le lacrime agli occhi.

Si chiude così in maniera molto teatrale questa puntata.

Gianfranco Picariello

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *