Assoluti Riccione 2017. Detti batte il record di Rosolino

By
Updated: aprile 6, 2017

Prima giornata dei campionati Assoluti primaverili di nuoto che si svolgeranno nello Stadio del nuoto di Riccione a partire da oggi fino a sabato e anche primi importanti risultati per gli azzurri.

A partire da Gabriele Detti che vince l’oro nei 400 mt. stile libero nuotando in 3’43″36, battendo di 4 centesimi lo storico record italiano detenuto da Massimiliano Rosolino dalle Olimpiadi di Sidney 2000 che gli valse la medaglia d’argento. Detti si è così aggiudicato anche un accesso di tutto rispetto per i mondiali di nuoto che si terranno a Budapest nel prossimo mese di Luglio.

Subito dopo a vincere è la sua fidanzata Stefania Pirozzi che si afferma nei 200 mt. delfino con il tempo di 2’08″64, seguita da Aurora Petronio ( 2’08″86) e da Ilaria Cusinato (2’10″87).Tuttavia non riesce a qualificarsi per mondiali di Luglio perchè il tempo limite era di 2’07″89.

Nei 400 mt stile libero donne al primo posto Alice Mizzau (4’07″92), al secondo Simona Quagiarella (4’08″16)  e infine martina Caramaglia in 4’11″48.

MARTINENGHI RIVELAZIONE Le sorprese non finiscono: Il giovanissimo Nicolò Martinenghi, prossimo ai 18 anni, nelle batterie del mattino ha stabilito il record mondiale juniores nei  50 mt. rana con il tempo di 26″97. Una performance strepitosa che però non si è ripetuta nella finale del pomeriggio (27″09) aggiudicandosi comunque il primo posto, davanto a fabio Scozzolo (27″33) e Mattia pesce (27″52)

DOTTO C’E’ Luca Dotto vince nei 100 mt. stile libero in 48″66 superando di due centesimi il giovanissimo rivale e rivelazione di questi campionati Ivano Vendrame (48″68) e Alessandro Miressi (48″71). Ai piedi del podio troviamo Filippo Magnini in 48″85 che si qualifica così per il suo ottavo mondiale dimostrando all’età di 35 anni di poter ancora combattere tra i migliori e con i più giovani colleghi.

PELLEGRINI, PODIO NEL DORSO. Nei 100 mt. dorso al femminile vince Tania Quaglieri 1’00″96, seguita da carlotta Zofkova in 1’01″03 ma la sorpresa è il bronzo conquistato da una inedita Federica Pellegrini in 1’01″13 che attende certamente le gare a lei più congeniali dei 100 mt e 200 mt stile libero. nella versione maschile dei 100 mt. dorso vince Simone Sabbioni in 54″14 ma non è sufficiente purtroppo per accedere ai  prossimi campionati in Ungheria.

Insomma l’esordio non è male. Saranno giorni di grande nuoto durante i quali gli azzurri, tra vecchie leve e nuove promesse, cercheranno di dare il meglio anche per conquistarsi un pass per Budapest 2017.

Rosa Alba Monaco

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *