Domenica scontro al vertice tra Valmontone e la Cuore Napoli

By
Updated: aprile 7, 2017

Domenica ore 18 occhi puntati sullo scontro al vertice a  Valmontone tra la squadra locale seconda a 4 punti di distacco dagli avversari del Cuore Napoli Basket primi  con la certezza matematica in caso di vittoria esterna  poiché mancheranno due giornate al termine della fase regolare.

Il primo posto permetterebbe infatti ai napoletani di poter sempre contare sul fattore campo negli eventuali spareggi, al meglio delle tre partite nella prima fase, poi cinque partite nella fase successiva .

Il serbo Negos Visnjic,38 anni compiuti da poco due metri ,ala centro con una media realizzativa tra i 16 ed i 17 punti a partita e d una di 30 minuti almeno a partita, dunque un elevato minutaggio, davvero invidiabile la forma atletica ed agonistica del serbo all’esordio in serie B. che ha sposato subito il progetto del presidente Ruggiero con cui vanta una conoscenza di alcuni anni; chiediamo al cestista serbo come vede la prossima sfida e quali sono le prospettive future?

“Andiamo a Valmontone per vincere, non ci nascondiamo dicerto, vogliamo chiudere il discorso primo posto in anticipo” risponde Visnjic  ,intendiamo anzi vendicare la sconfitta subita all’andata in casa(97 ad 89) il risultato finale, non faremo certo calcoli di convenienza, noi giochiamo per vincere” conclude il giocatore.

Guardare dall’alto le avversarie ad inizio stagione era davvero impensabile, successivamente da novembre in poi il  Cuore Napoli basket ha cominciato a vincere  sempre portandosi al comando della classifica precedendo squadre maggiormente attrezzate una delle quali è rappresentata proprio dal Valmontone che giocherà al massimo ovviamente nel tentativo di alimentare ancora le speranze di riagganciare gli azzurri.

Visnjic com’è il tuo rapporto con la squadra e la società?

“Direi senza dubbio ottimo, e credo che possiamo parlare senza altro di una squadra compatta, unita devota al sacrificio, prosegue il giocatore, vogliamo proseguire il cammino che speriamo ci possa portare alla promozione in serie A2”.

Già una coppa Italia di serie B vinta poche settimane fa a Casalecchio di Reno contro l’Orzinuovi, dopo aver eliminato squadre come il Valmontone ad esempio, la squadra di coach Ponticiello ha già al primo anno un trofeo in bacheca e dunque la promozione ottenuta in A2 rappresenterebbe la ciliegina sulla torta di un annata indimenticabile.

Ci sari il prossimo anno in canottiera azzurra?

“Si, i miei anni anagrafici non me  li sento affatto ,io ci sarò e sono a disposizione di questo splendido gruppo ed ambiente” risponde il serbo, il progetto del presidente e di tutta la società è quello di far crescere i giovani e percorrere più strada possibile, vogliamo giocare nel basket che conta e credo  che abbiamo le carte in regola per poter puntare a traguardi ambiti” è l ‘analisi finale del centro 38 enne.

Stefano Marino

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *