La Barbieri oro ai mondiali su pista di Hong Kong

By
Updated: aprile 14, 2017

Hong kong – Rachele Barbiere prende la medaglia più prestigiosa e diventa Campionessa Mondiale sulla veloce pista cinese. Ha solo vent’anni e una carriera vincente alle spalle, se si pensa che ha iniziato a inforcare la bici solo sette anni fa. Ha studiato e messo in pratica una tattica degna di un professionista che le ha permesso di lasciarsi alle spalle le favorite nella specialità dello scratch.

Da ragazzina si appassiona al ciclocross e ottiene subito risultati degni di notai che culminano nella conquista del Campionato Italiano Esordienti 2003. In seguita ritorna alla strada della pianura modenese e s’appunta l’argento sulla maglia agli Europei del 2015. Insomma una predestinata, versatile ed eclettica che ottiene trofei su ogni superficie, dai fossati del ciclocross, all’asfalto e successivamente alla pista. Fu un innamoramento fulmineo per le corse nei velodromi e per la specialità dello scratch che si traduce in titolo europeo. Quello che tocca Rachele diventa oro.

Al mondiale 2017 si presenta come out-sider e decide di controllare subito l’olandese D’Hoone e l’americana Wild fino a quanto, a pochi giri dal traguardo finale si mette a ruota della prima e, sfruttando la scia, si lancia in volata passando anche l’inglese Baker, e vola verso la vittoria lasciando alla D’Hoone l’argento mentre la Baker si deve accontentare di salire sul gradino più basso del podio.

Giovanni Monaco

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *