Nibali re della Croazia intera

By
Updated: aprile 25, 2017

Zagabria – Vincenzo Nibali vince il Giro della Croazia disponendo il suo radar sulla gara e, come anticipato ieri, controllandola e marcando a vista Roson, secondo in classifica generale, che conclude al sesto posto in ritardo di 8”.

Lo squalo corre con la morte nel cuore per la scomparsa prematura e improvvisa del suo amico ed ex compagno Michele Scarponi. Sul podio veste la maglia rossa del leader e vincitore, ma il suo viso è permeato di tristezza. Scuro in volto, alza la coppa senza traccia di esultanza e l’ombra di un sorriso.

Sulla corsa c’è poco da dire, tranne che vince ancora un italiano, dopo le due vittorie di Ruffoni, in questo caso Sacha Modolo, che si stacca dal gruppo quando mancano meno di 200 metri e taglia il nastro dell’arrivo precedendo il compagno Jan Polanc di 2” e Rob Boy Van Poppel che giunge tallonato da un velocista inseguito da Nibali. Poi arriva Canola staccato di 6” e Roson di 8.

Arrivo: Sacha Modolo (Uae Emirates), 147 km in 3h e 16 minuti alla media di 44km/h; 2 Jan Polanc (stesso team) a 2”; 3) Rob Boy Van Poppel (Treek Segafredo) a 4”; 5) Nibali a 5”; 6) Canola a 6”; 7) Roson a 8”.

Classifica generale: 1) Vincenzo Nibali (Bahrain Merida); 2) Jaime Roson (Caja Rural) a 8”; 3) Jan Hirt (Ccc) a 23”: 4) Grosschartner a 32”; 5) Polanc a 40”

Giovanni Monaco

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *