L’undicesima tappa va a Fraile

By
Updated: maggio 19, 2017

Bagno di Romagna – Una canzone di battaglia risalente alla prima guerra mondiale faceva così: “E il Piave mormorò, non passa lo straniero”. E invece assistiamo di nuovo alla vittoria di un altro “extraitaliano”. Si tratta del ventisettenne spagnolo portacolori della Dimension Data Omar Fraile, autore di velocissimo sprint che gli consente di lasciarsi alle spalle il portoghese  Da Costa, il francese Rolland, l’estone Kangert e il nostro Visconti (che se non avesse esitato sul più bello poteva darci  la prima vittoria).

La corsa partita nella tarda mattinata da Firenze si è rivelata estremamente interessante con continui allunghi, rimonte del gruppo e poi subito fughe e contro fughe.  La prima azione degna di nota ha quale protagonisti Anton De Plus, subito raggiunto da un plotoncino di una ventina di corridori staccatisi dal gruppo. Da questo manipolo emerge Fraile che insieme a Landa guadagna vantaggio sugli inseguitori, drappello in cui si segnalano diverse iniziative singolari, a due, a tre-quattro corridori, subito rintuzzate.

La svolta avviene a una trentina di chilometri dall’arrivo, i due sono raggiunti e superati da un trio formato da Costa, De Plus e Rolland, poi ripresi da Fraile. Il quartetto va avanti ma De Plus non regge il ritmo e quindi Fraile. Da Costa e Rollang vengono agganciati da Kangert, Visconti e altri corrodori. La volata finale la vince lo spagnolo. In classifica generale non cambia nulla.

Arrivo: 1) Omar Fraile (Dimension Data), 161Kn in 4h23’ alla media di 36km/h: 2) Da Costa ; 3) Rolland; 4) Kangert; 5) Visconti; 5) Hernanes.

Giovanni Monaco

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *