Pugilato: 11 secondi il nuovo record di k.o.

By
Updated: novembre 22, 2017

Nella storia del pugilato viene raggiunto un altro record storico, stavolta registrato nel k.o. più veloce, dal 1994.

Il nuovo primato spetta a Zolani Tete, che nell’incontro di sabato scorso a Belfast ha steso in soli 11 secondi il pugile Siboniso Gonya!

È bastato un solo pugno per conquistarsi un posto nella classifica dei record ufficiali: il suo avversario non è più riuscito a continuare l’incontro che è stato quindi interrotto con la vittoria del pugile sudafricano Zolani. Adesso il suo nome è diventato una leggenda, perché occupa una posizione di primato assoluto nei record relativi ai match mondiali.

Zolani supera così Daniel Jimenez, che fino a qualche giorno fa era l’imbattuto capolista. Il pugile aveva conquistato il record assoluto nel 1994, atterrando il suo avversario in 17 secondi.

Ma Zolani può gongolare anche per essere riuscito a superare nell’impresa il grande Myke Tyson. Ricordiamo infatti che fu lui a conquistarsi il record nel 1986, quando aveva messo k.o. Marvis Frazier, il figlio dell’ex campione del mondo, migliorando il record dell’anno prima, quando aveva impiegato 37 secondi per atterrare Robert Coley.

Tyson, definito il pugile degli incontri brevi, non si è fermato qui: nel 2000 ha cercato di superare se stesso con ben 13 secondi, nell’incontro contro Lou Savarese. Un diverbio con l’arbitro, che ha rischiato anche lui di essere messo a terra dalla furia del gigante, ha allungato i secondi fino a 38.

Nessuno, però, finora aveva utilizzato soltanto 11 secondi per stendere l’avversario, quindi Zolani sarà ricordato sempre come quel pugile che è riuscito in un’impresa a dir poco storica.

Ecco quindi il video che lo incorona come recordman nei k.o. più sprint della storia del pugilato:

 Mondiali.it

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *