_ap_ufes{"success":true,"siteUrl":"www.bloccosport.net","urls":{"Home":"http://www.bloccosport.net","Category":"http://www.bloccosport.net/category/altro/","Archive":"http://www.bloccosport.net/2016/12/","Post":"http://www.bloccosport.net/2016/12/06/la-serie-a-sbarca-su-sisal-tutte-le-partite-in-streaming/","Page":"http://www.bloccosport.net/native-advertising/","Attachment":"http://www.bloccosport.net/2016/12/06/la-serie-a-sbarca-su-sisal-tutte-le-partite-in-streaming/calcio_seriea_estesa/","Nav_menu_item":"http://www.bloccosport.net/2016/11/26/14039/","Maxgallery":"http://www.bloccosport.net/gallery/maria-sharapova-gallery-ii/"}}_ap_ufee

SCOMMESSE: IL TENNIS NON E’ IMMUNE

By
Updated: ottobre 22, 2014
SCOMMESSE SPORTIVE SUL TENNIS

Ci eravamo illusi che il tennis fosse immune? L’inchiesta sulle scommesse della procura di Cremona ha travolto il tennis italiano come un ciclone. I tennisti coinvolti  con certezza: Bracciali e Starace, ma i sospetti sfiorano altri.

SCOMMESSE SPORTIVE BRACCIALIBracciali, specialista del doppio, ha raggiunto il ranking ATP  49 in singolare, Staacer è attorno al 150 ma è stato 27  nel 2007 proprio il  periodo a cui si riferiscono i fatti. Questo getta una luce inquietante sul tennis professionistico a livelli medio alti. 

Dal punto di vista giudiziario i fatti e le posizioni  andranno vagliati, fatto sta che sono uscite delle intercettazioni inequivocabili, ne riportiamo una di BraccialiE’ molto importante che il mio avversario sappia tutto, così ci parlo prima“.  Tra i match incriminati un primo turno a Casablanca di Starace contro lo spagnolo Andujar, precedenti 5 a 0 per Starace, risultato 6-1 6-2 per lo spagnolo.

Si vocifera che le tariffe per perdere si aggirino sui 50000 euro. Ma il problema è solo italiano? Certamente no, con l’inchiesta della procura di Cremona abbiamo avuto il dubbio onore di dimostrare che la corruzione può toccare, se non i top del circuito, professionisti di primo piano. A livello internazionale finora ci sono stati solo tre bannati a vita Daniel Koellerer,  David Savic, Sergei Krotiouk,  gli ultimi due hanno avuto dei best ranking oltre la trecentesima posizione mondiale ma il primo è stato numero 55.

Purtroppo l’inchiesta italiana non fa che confermare il sospetto che la TIU (Tennis Integrity Unit) non sia in grado di arginare il fenomeno e che ci sia ben altro,  prima di Wimbledon 2013 un alto funzionario dichiarò  al Dailymail che stavano pagando col ban a vita giocatori meno conosciuti mentre altri se la cavavano e che la politica della TIU di non discutere pubblicamente casi (ovviamente per non perdere sponsor) non aiuta, il funzionario dichiarò con brutale franchezza “Almost four years after the TIU  were set up, I can only conclude that they’re not as effective as they might have been… there are a lot of cheats out there.’” 

A quattro anni dalla creazione della TIU, posso solo concludere che non è efficace come avrebbe potuto essere … ci sono un sacco di imbrogli là fuori.

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *