Tour de France 2014: Chris Fromme “condannato” a vincere?

By
Updated: giugno 26, 2014
tour de france 2014

Il Tour de France 2014 sarà davvero internazionale, non sarà la prima volta che sconfina ma stavolta  tappe e chilometri fuori dal territorio francese saranno davvero parecchi, si parte da Leeds il 5 luglio, si toccherà anche Londra  e prima di trasferirsi in Francia si passerà anche per il Belgio.

Chris Fromme l’anglo-keniota campione uscente è il favoritissimo della gara, lo è diventato ancora di più fin da quando si è saputo che il secondo classificato e vincitore della classifica degli scalatori della scorsa edizione, il colombiano Nairo Quintana, quest’anno non avrebbe partecipato per preparare al meglio il Giro d’Italia puntando sulla vittoria finale nelle corsa rosa, che puntualmente è arrivata.
tour de france ciclismoChris Fromme è fenomenale a cronometro ma è anche fortissimo in salita, non avere Quintana come avversario nelle tappe per scalatori dovrebbe essere un bel vantaggio.

Eppure basta dare un’occhiata alle quote di molti bookmakers per capire che seppur favorito Fromme non viene dato come sicuro vincente, insomma la corsa non dovrebbe essere noiosa sotto questo punto di vista, il fatto è che il britannico quest’anno è sembrato un  po’ meno imbattibile, così troviamo nelle quote che un’altra vecchia conoscenza della corsa in giallo (vittorie nel 2007 e nel 2009) lo spagnolo Alberto Contador Velasco segue a brevissima distanza Fromme nella classifica dei favoriti. Contador ha caratteristiche simili a quelle di Fromme è uno scalatore ma forte anche a cronometro.

Il terzo favorito, ma molto distaccato (attualmente è  pagato a 12 contro i 2 e 2.15 dei favoriti), è il siciliano Vincenzo Nibali che corre per il team kazako Astana. Abbiamo scritto di condanna di Fromme a vincere, anche se con un punto interrogativo visto che c’è almeno un altro grande favorito,  perchè proprio il fatto che quest’anno lui e la sua squadra potrebbero trovarsi più sotto pressione, più costretti a lottare, malgrado la rinuncia di Quintana, viene visto da molti come un esame di maturità che dirà quanto vale davvero Fromme.

Per quel che riguarda gli sprinter anche se è stata abolita la classifica basata sugli sprint intermedi suscita sempre interesse e dovremmo vedere duelli emozionanti tra Cavendish (Omega Pharma Quickstep) e Kittel (Team Giant Shimano).

tappe tour de france 2014

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *