La Champions League ai raggi X, ecco le % di chi vincerà alla fine!

By
Updated: gennaio 7, 2017

Questo 2017 ci regala quella che sulla carta potrebbe essere una delle fasi finali di Champions più competitive dell’ultimo ventennio. Poche le sorprese se non per i secondi posti di formazioni sul cui primato nel girone avremmo scommesso almeno trenta euro a inizio settembre.
Le sedici squadre qualificate di quest’anno rappresentano “soltanto” sei campionati. Alle tiranneggianti Liga, Premier e Bundesliga si affiancano la Serie A, la Ligue 1 e la Primeira Liga.

Spagna: 4 (Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Siviglia)

Inghilterra: 3  (Leicester, Arsenal, Manchester City)

Germania: 3  (Bayern Monaco, Leverkusen, Borussia Dortmund)

Italia: 2   (Juventus, Napoli)

Francia: 2  (PSG, Monaco)

Portogallo: 2 (Porto, Benfica)

Ora entriamo nel dettaglio con le percentuali di vittoria finale:

Barcellona 30% : in campionato non sta vivendo un momento di grazia, ma la consideriamo di gran lunga la formazione con più qualità di questa Champions. Al resto poi..ci pensa Messi.

Real Madrid 20% : due Champions negli ultimi tre anni arrivate grazie alle individualità e a tanta fortuna nelle finali “stracittadine”. Non vince la Liga da quasi cinque anni e ora si trova in testa.. potrebbe essere questa la priorità dopo la conquista dell’ ‘undécima’? Da detentrice del titolo non può comunque essere esclusa dal podio delle favorite.

Juventus 15% : da qualche anno ripetiamo l’identico ritornello nel tentativo di spronare una squadra che cerca in Europa la tanto attesa consacrazione. Questa volta è davvero difficile non inserirla tra le pretendenti alla vittoria finale, vista una rosa inferiore soltanto a quelle delle due superpotenze iberiche.

Bayern Monaco 15% : la nuova guida Ancelotti ha lasciato qualche perplessità, soprattutto dopo un inizio di stagione non esaltante. Ma il tecnico italiano ha a disposizione giocatori di grande esperienza e sa gestire i gruppi di top player come nessuno. Il Bayern poi è sempre il Bayern.

Manchester City 5% : non oltre il 5% per una squadra che, nonostante i molti investimenti fatti negli ultimi dieci anni, non è mai riuscita ad arrivare in finale nella competizione regina. In Premier il rendimento è lontano dalle aspettative.. basterà il carisma di Guardiola per la svolta definitiva?

Atletico Madrid 5% : nessuno gli dà mai due lire alla griglia di partenza, ma due finali in tre anni ci consigliano quanto meno di non metterlo nel gruppo “altre”. Si è conquistato sul campo il prestigio e batterlo non sarà facile per nessuno.

Arsenal 3% : eterna incompiuta, ha avuto anche la sfortuna di arrivare prima nel girone e incrociare il Bayern Monaco, che non è lo Sparta Praga. L’ostacolo potrebbe essere proibitivo, ma se anche riuscisse a passare il turno vediamo difficile che la prima coppa dalle grandi orecchie arrivi proprio quest’anno.

PSG 2% : orfana di Ibra, non ha saputo trovare quello “smalto europeo” che Emery aveva in mente. L’incrocio con il Barça è più di una condanna, ma quando si arriva secondi nel girone prima di attaccarsi alla sfortuna occorre fare un “mea culpa”.

Altre 5% : di questo gruppo fanno parte Napoli, Leverkusen, Dortmund, Leicester, Porto, Benfica, Monaco e Siviglia.. otto formazioni che si spartiscono in parti pressoché uguali il restante 5%. Qualora fosse una di queste a proclamarsi campione d’Europa si tratterebbe davvero di una sorpresa.
Che lo spettacolo ricominci.. c’è voglia di Europa, c’è voglia di Champions.

M.C.

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *