Maradona, Platini, Zico: la Fifa ai calciatori

By
Updated: ottobre 1, 2015
MARADONA PLATINI

Non si sono mai amati, troppo diversi del resto, non nel ruolo, ma nel modo di intendere il mondo (del calcio e non). Eppure hanno raccolto l’assist di Maradona: “il calcio ai calciatori”. Le vite di Platini, Zico e appunto Diego si intrecciano ancora trent’anni dopo sulla via che porta Zurigo, sede della Fifa. Sono ormai lontane le sfide sui campi da calcio della Serie A, rispettivamente con le maglie di Juventus, Udinese e Napoli per questi magnifici numeri 10, pardon 9 e mezzo per le Roi Platini. Che non aveva tutti i torti, vista la disarmante facilità con cui alla bellezza estetica, calcisticamente parlando, univano la capacità di fare gol. I numeri delle reti segnate dal trio durante tutta la loro carriera sono impressionanti: 313 in 584 partite per Platini, 464 in 678 partite per Zico e 346 gol in 679 partite per Maradona. Rappresentanti del calcio tradizionalmente con la C maiuscola, quello europeo, brasiliano e argentino, vogliono comandare quello con la F maiuscola, la Fifa e il calcio mondiale. Hanno davanti sei lunghi mesi di campagna elettorale, ma bisogna riconoscere che Platini è visibilmente in testa, dopo gli otto anni passati a comandare l’Uefa. Il grande oppositore di Blatter alle ultime elezioni, già candidato ufficialmente, molto probabilmente vincerà, ma gli sfidanti non sembrano perdersi d’animo. Zico, e non poteva essere altrimenti, ha appena ottenuto l’appoggio della federazione brasiliana. Diego ha lanciato il guanto di sfida contro i “ladroni in guanti bianchi” a Tv America: «Voglio combattere la mafia che rimane all’interno della Fifa, combattere certi ladroni guanti bianchi. Ci sono molti giocatori che mi appoggiano». Vedremo. Bisogna comunque ricordare che per avere accesso al voto del 26 febbraio ogni candidato deve ottenere il sostegno di cinque federazioni. “Il calcio ai calciatori”. Dopo l’Europa, il Mondo. L’utopia può diventare finalmente realtà.

FONTE: GUERINSPORTIVO – Irene Delfino

lASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *